PER CHI ACQUISTA

Vuoi acquistare un oggetto?

Semplicissimo funziona come in qualsiasi altro negozio, con delle piccole differenze che di seguito vi riassumiamo:

- Per acquistare devi per forza fornire  gli estremi di un  documento di  indentità (carta d'identità, patente o  passaporto), E' una  disposizione di  legge prevista dall'art. 119  del  T.U.L.P.S. (Testo  Unico Legge  Pubblica Sicurezza).

- Portobello non rilascia lo scontrino  fiscale perchè è  un'agenzia per  l'intermediazione tra privati. Le vendite  effettuate da Portobello sono fatte in  nome e per conto di un  privato e  sono quindi esenti dallo scontrino  fiscale. Per tali  vendite Portobello  emetterà  una fattura pari alla sua  provvigione,  direttamente al  venditore.

- Se compri qualcosa a Portobello  non puoi farti fare una  fattura e  detrarre quindi l'Iva, perché la merce  proviene da  privati ed è come se la  vendesse un privato quindi  l'operazione  è Fuori  Campo Iva.

La ricevuta di vendita è valida per  poter portare all'estero  l'articolo  acquistato poichè è un documento  che attesta  l'acquisto dell'oggetto è  può essere utilizzata sia come     Documento di Trasporto sia per  l'esportazione in altri paesi.

La ricevuta di vendita è detraibile  per un'azienda nel caso in  cui chi  compra sia un privato che acquista in  nome e per conto  dell'azienda, tale  documento può  essere  tranquillamente  "spesato" ovvero  portato in contabilità  quale costo di  esercizio. In tal caso è necessario  annotare,  sulla ricevuta di  vendita,  Ragione Sociale, Partita Iva e Codice  Fiscale  dell'azienda.

- A Portobello nel caso si voglia  acquistare un oggetto ma non  si  abbia in quel preciso momento il mezzo  per il trasporto, o il  totale del prezzo  da pagare si può versare una  caparra ed eseguire il saldo  dell'articolo al momento del ritiro. la  caparra è'  il versamento di una  somma fatto da un  acquirente  attraverso  il quale il medesimo si  riserva il diritto di acquistare l'articolo.  La durata della caparra viene stabilita  al momento del  versamento e  normalmente dura 10 giorni.

- Sugli articoli acquistati non c'è una  garanzia, perchè Portobello vende in  nome e per conto di un privato e  pertanto  non è tenuto a prestare  alcuna garanzia sul bene intermediato.  Per venire incontro alle esigenze dei  clienti, Portobello fornisce,  solo per  determinati tipi di  articoli che non si  possono provare  all’atto della vendita,  un periodo di 2 giorni entro il quale è  possibile rendere l'articolo acquistato,  in cambio di un buono  acquisto di pari  valore.

- Se un elettrodomestico si guasta?  Il presupposto è che  l'oggetto di  seconda mano potrebbe anche  guastarsi. Per  minimizzare il numero di  guasti gli oggetti elettrici vengono  tutti provati al momento del carico e  al momento della vendita per  cui è  veramente minima la possibilità che un  articolo venga  venduto non  funzionante. Nel malaugurato caso  dovesse succedere, Portobello non ne  è responsabile.

 

 

PER CHI VENDE

Hai delle cose da vendere? Le porti a Portobello, le valutiamo insieme, le esponiamo gratuitamente e, alla vendita, realizzi denaro contante! Semplice, no?

Naturalmente ci sono delle semplici regole da seguire che vi riassumiamo di seguito:

- Per vendere devi per forza fornire  gli estremi di un  documento di  indentità (carta d'identità, patente o  passaporto) e il Codice Fiscale, è  una disposizione di  legge prevista  dall'art. 119  del  T.U.L.P.S. (Testo  Unico Legge  Pubblica Sicurezza).

Per vendere devi firmare un  contratto e con questo che  stabiliamo, in maniera precisa, "le  regole del gioco".

Le cose che porti, non le  acquistiamo direttamente ma 

 vengono ritirante in conto vendita.  Riceverai il denaro,

 dal 1°  giorno in poi del mese  successivo alla vendita.

L'esposizione è assolutamente  gratuita. Noi guadagniamo  solo se  vendiamo.

Se hai dei mobili da vendere, la  prima cosa da fare è quella  di inviare  via email, o portare direttamente  presso  Portobello,  delle foto dei  mobili, con le quali potremo  fare una  stima  approssimativa di quanto si  potrebbe ricavare  dalla vendita e  quindi proporle un comodo ed  economico  servizio  di trasporto,  attraverso il quale, nel giorno  concordato  verrà  eseguito lo  smontaggio dei mobili ed il trasporto  presso il  punto  vendita  Portobello.

I soldi delle vendite li  puoi  incassare dal 1° giorno in poi  del  mese successivo alla vendita ed  entro un anno dalla data  della vendita (esempio se vendiamo  la tua merce il 20 di Marzo  2013  potrai incassare i tuoi soldi dal 1°  Aprile 2013 sino al 30  Marzo 2014).

Dal prezzo di vendita ricavi il 65%  oppure il 50% (per  l’abbigliamento).Tale percentuale ti  viene sempre comunicata  al  momento della valutazione o del  carico dell'oggetto.

- il prezzo concordato è valido per i  primi 30 giorni di  esposizione. Dopo  tale periodo l'oggetto viene proposto  scontato dal 10% al 50%.

Se non vuoi che i tuoi oggetti  vadano in scadenza,

 E' sufficiente ritirare gli oggetti in  vendita alla  scadenza del  contratto  (scadenza mensile con rinnovo  automatico).

Il denaro che incassi dalla vendite  delle tue merci non devi  dichiararlo  al fisco, la compravendita tra privati  di oggetti propri  non va dichiarato al  fisco e, per il privato, non sono  previste tasse o imposte.

Se stai chiudendo un'attività,   puoi portare in vendita le  rimanenze  di magazzino, se lo fai come privato.  In pratica devi  sistemare la  problematica fiscale con il  commercialista e fare in  modo che la  rimanenza di magazzino non sia più  dell'azienda ma  tua personale  (tecnicamente si chiama  Autofatturazione).